venerdì 15 dicembre 2006

Nintendo Wii, l'innovazione non è solo potenza

La Wii è la nuova console della Nintendo, dotata di un controller estremamente innovativo che la distingue dalle altre altre console presenti sul mercato, XboX 360 di Microsoft e la PS3 di Sony.

L'idea di un controller di gioco così interattivo è splendida. Rompe lo schema del joystick o joypad, rendendo più coinvolgente il gioco non tanto per la grafica allo stato dell'arte ma perchè costringe il giocatore a muoversi in relazione e reazione a quanto avviene sullo schermo.

Nintendo dimostra che l'innovazione non è sempre legata al superamento di un limite tecnologico, processori più potenti o schede video più realistiche. Queste sono caratteristiche che migliorano senza dubbio l'esperienza di gioco ma non garantiscono il divertimento.

Sono le idee, semplici ma innovative, a rendere un gioco ed una piattaforma unici.

Splendide le pubblicità: lo stile essenziale ma sofisticato della Nintendo rappresentato dai due distinti giapponesi che viaggiano su una Smart per gli States popolati da SUV (scelta non casuale) portando una ventata di novità in case di prototipi di utenti di altre console.

Sarei tentato di acquistare la Wii ma non credo mi serva un'altra fonte di distrazione, il pc basta e avanza, però...

Technorati tags: , ,

giovedì 14 dicembre 2006

Mentos & Coke: un nuovo video

Come omettere il filmato definitivo dell'ultimo grande ed inutile esperimento in cui litri e litri di CocaCola e Mentos a non finire vengono combinati per creare delle fontane...

In questa occasione incuriosisce che CocaCola Company e Mentos abbiano deciso di supportare questo assurdo (ma indubbiamente divertente) spreco di generi alimentari, tramutando in evento promozionale di largo successo una latente critica alla composizione dei loro prodotti, infatti c'è da chiuedersi come una mentos in una bottiglia di Coca è capace di generare la spinta necessaria a farla volare via...

Technorati tags: , , ,

sabato 2 dicembre 2006

PVP: The Series

PVP: Player versus player è la mia webcomic preferita, assieme a GetFuzzy, la leggo dai primissimi giorni di pubblicazione online, nel lontano 1998, quando Internet era ancora poco popolata.

Per il 2007 è stata annunciata la creazione di una serie animata basata sul comic, di cui questo video è una divertente preview. L'autore, Scott Kurtz, manterrà il controllo artistico sulla produzione della serie che sarà visibile a pagamento, a differenza dalla striscia quotidiana che è offerta liberamente ai visitatori.

Non tutto può essere free/gratis su Internet ed i costi di sviluppo e realizzazione non sempre possono essere coperti dalla pubblicità. Sono pronto a pagare qualche dollaro per vedere questa serie animata? Ancora non lo so.

PVP su Wikipedia.

Technorati tags: , , , ,

Il bello, il brutto, il cattivo?

Avere scomodato il titolo di un capolavoro di Sergio Leone forse è eccessivo ma sono le prime parole che mi sono venute in mente leggendo questo post di un blogger italiano.

Nel suo post racconta la sorpresa di avere trovato un riferimento ad un suo resoconto di viaggio, compiuto alcuni anni fa nella costa orientale degli States, in una ricerca pubblicata da un'Università americana. Bello!

Però l'analisi fatta dalla ricercatrice americana sul comportamento del "turista" italiano punta il dito (un po') contro un comportamento superficiale. Brutto!

Quando si trova un riferimento ad un proprio post/sito/foto/etc.. la prima reazione è sempre positiva, è piacevole saper che qualcun altro al mondo è venuto a conoscenza della nostra esistenza digitale! Ma si può anche scoprire che il riferimento è negativo...

Il cattivo non trova collocazione in questo post, il mio cervello mi ha ingannato. Se negli stessi millisecondi le parole bello e brutto passano nella mia mente si finisce sempre con una citazione cinematografica.

giovedì 9 novembre 2006

L'America che amo

NewEngland2005 335Impossibile non riportare gli articoli di fondo dei due "americanisti" che seguo con più attenzione (se esiste la specialità giornalistica di vaticanista esisterà pure questa, no?)  che commentano le elezioni di medio termine svoltesi negli Stati Uniti lo scorso 7 novembre 2006.

Vittorio Zucconi su Repubblica ha scritto "Il Rodeo di George W. Bush La frustrazione dello sconfitto", mentre Beppe Servergnini sul Corriere ha scritto "Vittoria tra Iraq e lo slalom degli scandali".

 La sconfitta elettorale dei Repubblicani non poteva essere più completa in un paese da sempre bipolare, dove quindi le "rivoluzioni" si registrano con minime oscillazioni percentuali.

All'indomani della rielezione di Bush mi ero sentito particolarmente sconfortato, incredulo di fronte all'apparente cecità dell'elettorato americano. Ero indeciso se accantonare l'idea di visitare i luoghi dove questa magnifica nazione è nata, poi l'amore incondizionato per gli States ha avuto il sopravvento e siamo partiti comunque.

NewEngland2005 232

Oggi qualcosa è cambiato, la teoria della "Guerra preventiva" è stata demolita definitivamente, le conseguenze dell'unilatelismo sono state pagate a caro prezzo dai NeoConservatori che attorniano Bush. Il mondo è complesso, da un lato ama tutto ciò che di positivo gli Stati Uniti rappresentano e dall'altro ne teme gli atteggiamenti estremi.

Il mio "mal d'America" si è ovviamente fatto sentire e la mente ha iniziano a correre sulle grandi praterie del cuore dell'America, probabile meta del nostro prossimo viaggio e regione che, come scrive Severgnini,  in queste elezioni ha finalmente recepito il messaggio che le coste Atlantica e Pacifica avevano già colto.

Technorati tags: , , , ,

venerdì 27 ottobre 2006

Le foto del nostro viaggio in Irlanda

Ho pubblicato su Flickr le foto del nostro viaggio in Irlanda della scorsa estate (estate per modo di dire, chissà se in Irlanda piove meno in autunno).

CRW 2799 edited-1

Sono contento degli scatti che ho portato a casa, che mostrano un'isola verde (quasi) soleggiata  e piacevole, proprio perchè erano gli unici momenti in cui aveva senso estrarre la fotocamera dalla borsa impermeabile. Quando non piove l'Irlanda è molto bella ma non quanto alcune regioni degli Stati Uniti con latitudine e clima simili. Seguite questo link per vedere le foto.

CRW 2513

CRW 3112 edited-1

Technorati tags: , , , ,

giovedì 19 ottobre 2006

Come sarà il mondo nel 2020?

Seguo da tempo il blog Finding Karadzic, scritto da un anonimo Balkan Ghost (fantasma balcanico) che vive negli Stati Uniti, in cui sono raccolte molte notizie ed indiscrezioni che riguardano la caccia a Karadzic ed agli altri criminali della guerra dei Balcani e che raramente trovano spazio sui media tradizionali.

In questo post, l'autore racconta la propria previsione per come sarà il mondo nel 2020. Molto interessante e scritto come se fosse un romanzo di spionaggio...

Anche se difficile, credo riuscirei a rendere lo scenario ancora più catastrofico di quanto già fatto da Balkn Ghost.

Technorati tags: ,

martedì 17 ottobre 2006

Silvide productions

Ormai ogni anno realizzo un DVD con le fotografie scattate durante le vacanze, visto che il mio vetusto lettore non è in grado di presentare direttamente le foto a video. E quindi le monto insieme a del video e musica tanto per movimentarle un po'.

Di solito, all'inizio di ogni film che vedo al cinema, cerco di riconoscere la casa di produzione, il distributore etc... 
Ho realizzato, tanto per divertirmi, una sigla di apertura che d'ora in poi accompagnerà i DVD dei nostri viaggi. Ho utilizzato la tecnica dello stop motion per creare questa animazione.

La "nostra" casa di produzione di chiama Silvide...sicuramente meglio di Davilvia...è la composizione dei nomi Silvia e Davide.

Il filmato è in formato 16:9 e per mostrarlo in questa pagina è stato rimpicciolito di parecchio, per vederlo meglio vi consiglio di seguire questo link che porta direttamente al filmato su YouTube.

Technorati tags: , ,

Si, come no...

Non vi è mai capitato di vedere una pubblicità di test per determinare il proprio quoziente intellettivo su Internet? Io ne ho trovato uno seguendo un link sul blog della moglie di Scoble...a volte seguire i link dei blog ti porta in luoghi che non avresti mai immaginato di visitare.

Testriffic IQ test

Lo scopo del sito che offre questo test è creare una comunità in cui se invii "contenuti" ad altri amici guadagni dei punti, con cui non ho idea cosa ci si possa fare. Che senso avrebbe dire ad un potenziale utente che possiede un QI imbarazzantemente basso? Probabilmente non sarebbe invogliato a rimanere nella comunità, no?

Scommetto che il 99% dei risultati ottiene un risultato simile...e non perchè chi fa questi test, essendo utente internet, ha un QI più alto...

giovedì 12 ottobre 2006

Chad Vader

YouTube.com, fenomeno del Web 2.0 ed acquisito per 1.3 miliardi di euro da Google, è pieno di video demenziali creati dagli utenti, da ragazzine in cerca di notorietà e da gruppetti di amici che si divertono (loro soli) a creare parodie dei video musicali.

Ma YoutTube è anche pieno di filmati geniali, divertenti sitcom e sketch creati dal nulla e con investimenti minimi. Chad Vader è uno di questi, per ora giunto al quarto episodio.

mercoledì 4 ottobre 2006

National Geographic Genographic: Il mio test

Il progetto Genographic di National Geographic ha lo scopo di ricostruire il cammino compiuto dall'uomo nelle sue migrazioni sulla Terra, evidenziando i legami che uniscono tutti gli abitanti del pianeta, membri di una stessa "famiglia estesa". Ne avevo scritto già in passato.

NG

Si può partecipare al progetto acquistando un test kit per inviare a NG un campione del proprio DNA, l'esito delle analisi evidenzia il cammino compiuto dai propri antenati di migliaia di anni fa.

NGQuesto progetto è guidato dal professore Spencer Wells, un avventuriero/esploratore/scenziato che se fosse un personaggio cinematografico potrebbe competere con Indiana Jones.  Insieme a Megatransect di Michael Fay, questo è il progetto di National Geographic che più mi ha colpito ed appassionato.

 Questo è il mio kit, ovviamente i numeri identificativi sono nascosti, per evitare di violare qualche  postilla sulla privacy e di fare conoscere a tutti chi sono i miei antenati.

tags: , ,

lunedì 25 settembre 2006

No debt

In questi giorni ho finalmente estinto il mutuo acceso per la ristrutturazione della casa, nel corso dell'ultimo anno il tasso di interesse passivo è salito di quasi 1,5%, ben superiore alla penale per l'estinzione anticipata. Comunque ci si sente bene a non avere più obblighi finanziari pendenti...
Tutta la mia comprensione va a chi ha mutui decennali davanti a se.


Powered by Qumana


martedì 29 agosto 2006

Tornati dall'Irlanda

Con grave e grande ritardo e notevoli costi imprevisti (tutto grazie alla serietà di un tassista dublinese) siamo tornati dal nostro viaggio di 10 giorni in Irlanda. Un viaggio pianificato in diversi mesi, atteso per ancora più tempo e trascorso in un baleno.


Spero tanto che fra qualche giorno/settimana gli episodi di questo viaggio comincino a riaffiorare dalla memoria, concedendomi il senso di soddisfazione che di solito caratterizza il ricordo di un bel viaggio. Per ora sono troppo stanco o troppo pieno di immagini non ancora organizzate (spero non di tiepida soddisfazione o insoddisfazione) per capire come è andato il viaggio.


Powered by Qumana


lunedì 7 agosto 2006

Moby Dick!

A largo delle coste australiane è stato recentemente avvistato l'unico esemplare di balena bianca esistente .


Ho provato più volte a leggere il libro di Melville "Moby Dick" senza riuscire a superare i primi capitoli, di cui ricordo solo disserzioni sul personaggio di Achab nella Bibbia (un nome, un destino) e lunghissimi discorsi sul percentile che sarebbe spettato al protagonista in procinto di imbarcarsi su una baleniera a Nantucket... Mi dispiace non averlo letto perchè è un testo che mi ha sempre affascinato di riflesso per via del meraviglioso film "Moby Dick" di John Huston con Gregory Peck.


Ho scoperto grazie alla meravigliosa Wikipedia.it che Radio3 offre le registrazioni audio della lettura del romanzo...ora mi manca solo il lettore MP3.


Powered by Qumana

giovedì 3 agosto 2006

ArteSella in Val di Sella

UPDATE: A dimostrazione dell'apertura e modernità di Arte Sella, l'Associazione ha fatto cancellare tutte le mie foto da Flickr.

Domenica scorsa siamo stati in Val di Sella, una piccola valle nei pressi di Borgo Valsugana. Qui si trova l'esposizione ArteSella, una serie di opere di arte moderna inserite nel contesto del bosco...detto questo, aggiungo che in tanti casi preferirei sapere che gli "artisti" nascondono delle videocamere nei pressi delle loro installazioni per registrare le reazioni dei visitatori e farsi delle grasse risate alle loro (nostre) spalle...devo ricordarmi che proprio non sopporto l'arte moderna.


CRW 2320


Ho fatto qualche foto, le trovate su Flickr seguendo questo link.


Powered by Qumana

giovedì 20 luglio 2006

I nostri viaggi

Questi sono i paesi che abbiamo visitato (alcuni solo io) negli anni. Fra poche settimane si colorerà di rosso anche quell'isoletta a ovest della Gran Bretagna.



create your own visited countries map or vertaling Duits Nederlands


Tags: , , ,


Powered by Qumana


lunedì 17 luglio 2006

Il sergente reclutatore in Fahrenheit 9/11

Qualche settimana fa è deceduto in combattimento in Iraq un marine che, in qualità di reclutatore, è comparso nel film "Fahrenheit 911" di Michael Moore.


In quel ruolo non aveva dato un'immagine positiva della propria missione, visto che cercava di reclutare preferibilmente i ragazzi poveri delle zone urbane più povere.


Non ci piace sapere che da quando esistono gli eserciti nazionali sono sempre state le fasce più deboli o svantaggiate della popolazione civile a riempire i ranghi della truppa. Semplicemente perchè chi proviene dal resto della società, percentualmente molto significative negli eserciti di professionisti come USA e UK, non ha bisogno di essere convinta, lo fa per scelta, per migliori opportunità di studio, per mille altri motivi.


Di certo lui non era un elemento perverso del meccanismo di reclutamento che cercava di convincere giovani resi ignoranti dalla scuola e dai media a rischiare la vita in un angolo sperduto del medio oriente. Funziona così, in tutto il mondo, solo che ci si dimentica che molto spesso in guerra si muore. E che, quindi, fare il militare non è proprio un lavoro come un altro.


Powered by Qumana


mercoledì 12 luglio 2006

Il vallo di Adriano

Durante una visita a Manchester in Inghilterra  per motivi di lavoro, ho colto l'occasione per visitare il Vallo di Adriano, forse l'unico limes romano così lungo ancora in piedi, una linea difensiva costituita da un muro largo circa 1 metro ed alto fino a 4 metri, intervallato da fortini ogni miglio. Attraversava l'intera penisola dal Mare del Nord al Mare di Irlanda.


Un'esperienza stupenda, ho camminato per diverse ore, attraversando boschetti con felci e tronchi ricoperti di muschio, un lago blu come il cielo ed  in un continuo su e giù da una collina alla successiva. Su Live Local ho segnato i punti dove sono passato...


Le foto sono, come sempre, su Flickr. Le trovate in questo set.




Powered by Qumana


lunedì 10 luglio 2006

Siamo Campioni del Mondo...anche se abbiamo Mastella

La sera stessa della vittoria dell'Italia ai Campionati del Mondo, il campione della ambiguità politica, l'inutile e vergognoso (nel senso che dobbiamo vergnognarci noi di averlo al Governo) ministro della giustizia Clemente Mastella, viene supinamente intervistato dal fior fiore del giornalismo televisivo Rai in merito all'inchiesta Calciopoli. L'occasione è buona per confrontare la sconfitta elettorale di Churchill dopo la guerra (segno di ingratitudine, secondo Mastella) con un eventuale punizione sportiva dei club in cui giocano i Campioni del Mondo. Per fortuna che c'era Gattuso a riportare un po' di decenza morale nel corso delle interviste.

Su Italians, questa lettera commenta bene il disagio che un personaggio così negativo porta sulla scena politica nazionale. http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-07-10/06.spm


mercoledì 21 giugno 2006

La Turchia in Europa?

L'Europa si interroga da tempo sull'opportunità di accettare la Turchia nella Unione Europea e sono molti i problemi che ne impediscono un facile e rapido ingresso, come è avvenuto per altri nuovi paesi membri.


Tra le questioni aperte c'è lo "scarso" rispetto per i diritti umani e per le libertà civili, la mancanza di piena libertà di espressione, massacri dei curdi e degli armeni, etc... Insomma, situazioni tutte non degne di un paese membro. La discussione penso ruoti più che altro attorno all'opportunità di avere un paese così importante dal punto di vista geopolitico all'interno UE nonostante i problemi piuttosto che averlo come antagonista.


In tutta questa vicenda chiunque si aspetterebbe che gli organi governativi turchi si mobilitino per diffondere in Europa un'immagine positiva, occidentale, aperta di un paese che in parte lo è già. Insomma, nascondere i problemi sotto il tappeto, almeno fino ad ottenere l'ammissione. Ed invece.....


Winnie The Pooh è stato vietato dalla televisione di stato turca in quanto blasfemo.Non è l'adorabile (oppure odioso, dipende dal punto di vista) orsetto, capace di fare regredire un adulto ad un infante, ad avere attirato l'attenzione della seria censura turca ma Pigley, o Pimpi, il balbettante maialino rosa amico di Winnie. Visto che Pimpi è un maialino è considerato impuro e quindi è bene che i giovani turchi siano risparmiati da questo diabolico personaggio.


Fra quanto su Al Jazeera vedremo manifestazioni di piazza in cui si bruciano bandiere americane, israeliane ed ora anche Pimpi il maialino balbettante, ultimo ma non meno importante pericolo per l'Islam moderato?


Spero che sia solo il modo per qualche funzionario turco di ottenere una mega tangente dalla Disney, altrimenti ci si trova di fronte ad un caso talmente ridicolo da far temere per il quoziente medio del governo turco.


Tags: , , , ,


Powered by Qumana


mercoledì 14 giugno 2006

Save the Internet

Da un po' di tempo si sente parlare di Net Neutrality in quanto una proposta legislativa del congresso USA vuole eliminarla, introducendo il diritto dei carrier di rete Internet, società come AT&T attraverso cui passa larga parte del traffico Internet, si decidere o influenzare cosa può passare attraverso Internet, favorendo o sfavorendo chi paga o non paga per una specie di "servizio visibilità".


Da un lato questo permetterebbe di eliminare lo spam, i siti che diffondo virus o tentano di raccogliere i dati degli utenti (phishing). Dall'altro anche un sito "antagonista" potrebbe essere oscurato solo perchè il fornitore di rete decide che  è bene che il pubblico non lo visiti. Quindi è meglio tenersi la spam e montare un buon prodotto antispam, che riduce quasi del tutto il disagio. Potenzialmente, questa proposta potrebbe far si che se chiedi una determinata risorsa web non la ricevi o ne ricevi un'altra. Folle, allucinante...


Save the Internet: Click here


Quindi questo blog sostiene l'iniziativa Save the Internet. Sono felice di sapere che Microsoft è tra i sostenitori della Net Neutrality.


Powered by Qumana


martedì 6 giugno 2006

62mo anniversario D-Day

Oggi ricorre il 62mo anniversario dello sbarco in Normandia. Il viaggio che abbiamo fatto in Normandia nell'estate del 2004 è stata un'esperienza unica.


Questo è il mio sito che racconta il D-Day http://www.history-online.com/DDay


Powered by Qumana


Di complotti ed elicotteri neri

Secondo molti gli Stati Uniti sono il paese delle spie, delle azioni coperte, dei complotti del governo federale contro i cittadini (gli elicotteri neri) o contro il mondo intero. Negli ultimi anni l'11 Settembre è diventato l'oggetto preferito di queste teorie del complotto, così ben confezionate, probabilmente in buona fede, da attirare l'attenzione di molti. Forse perchè si spera in una eventuale ben celata intelligenza diabolica di un Presidente piuttosto che constatare la sua totale stupidaggine ed ignoranza.


Spero di non finire nei guai a riproporre qui una meravigliosa risposta del direttore di Repubblica.it ad un lettore nella rubrica "Lettere al direttore".


Il Lettore: "..arriva ad una conclusione agghiacciante: e cioè che l'11 settembre è stato un "inside job" (detto alla romana ... gli americani se lo sò fatto da soli). Colpito dal video, visto che non mi piace essere un "complottista", ho cercato di documentarmi sul web e mi sono imbattuto in sviariati siti che, accompagnati da articoli, video e immagini, sostengono le stesse tesi in breve: (1) le due torri (+ il WTC7) non sono crollati per un cedimento strutturale ma per una demolizione controllata con esplosivi (che per forza devono essere stati collocati nei giorni precedenti); (2) nel Pentagono non è finito nessun Boeing, ma al massimo un caccia o un missile; (3) dove dovrebbe essere caduto il quarto aereo non è caduto un bel niente. Perché i mezzi di comunicazione di massa non ne parlano (in Italia pare che Matrix abbia dedicato una puntata a questa questione)? Perché gli americani non aprono gli occhi? Direttore, mi aiuti lei a capire perché io non so che pensare..."


Vittorio Zucconi risponde: "Ma lei si rende conto di quanto sta dicendo e che purtroppo ho sentito accreditare anche in trasmissioni tv che si pretendono rispettabil e, Dio li perdoni, giornalistiche? Che il governo di una nazione imperfetta, ma ancora libera come gli Stati Uniti, concepisce, progetta, organizza ed esegue, nella speranza della impunità, il dirottamento e la distruzione di quattro grandi aerei di linea (perché questi quattro aerei sono scomparsi con tutti i passeggeri e l'equipaggio a bordo), ne manda due contro i più alti edfifici di New York già minati in precedenza (sa che cosa significa minare due grattacieli di 120 piani per farli crollare senza tirare giù mezza Manhattan) sapendo che avrebbe sterminato migliaia di connazionali innocenti, si spara una missilata contro il Pentagono, fa dissolvere un jumbo jet in Pennsylvania (alla X Files)? Provi a immaginare quante migliaia di persone dovrebbero essere state coinvolte in un piano così dettagliato, che tipo di lavoro avrebbe comportato minare le Due Torri, compreso il "cover up" successivo, dunque quante siano al corrente della mostruosità, e poi mi spieghi come mai questi geni del Male non abbiano avuto i mezzi per nascondere un bidone di antrace, di gas nervino o di Uranio di qualità militare in un Iraq che occupano da tre anni e mezzo. So di combattere una battaglia persa, perché questo virus si sta diffondendo, grazie alla bugiardaggine, alla incompetenza e alle code di paglia di questa atroce presidenza Bush, ma rifiuterò, fino a prove contrarie, non a montaggi televisivi di sedicenti prove come in quel "Loose Change", di arrendermi alla cultura da X Files applicata a tragedie vere. Dimenticavo: in Internet ci sono le prove che Armstrong non sia mai allunato e tutte le missioni Apollo siano state girate in uno studio di Hollywood. Cerchi su Internet e ne troverà a casse."


Powered by Qumana


giovedì 1 giugno 2006

La Russia è sempre la Russia

Secondo questo interessante articolo apparso su Repubblica.it, in Russia stanno tornando in voga i modi e metodi propri del regime sovietico, grazie sicuramente al clima così "democratico" che una ex spia del KGB come Putin diffonde in ogni sperduto angolo di quel paese/continente.
Mi chiedevo come Putin, sicuramente intelligente ed abile come solo i dittatori sotto mentite spoglie sanno essere, poteva accettare di reggere il gioco a Berlusconi, che in visita alla Sacra Madre Russia gli consegnava il famoso Libro Nero del Comunismo. All'inizio si sarà chiesto se si trattava di una trappola, magari il proprio nome campeggiava su quelle pagine di racconti di misfatti di un regime sconfitto. Poi forse si sarà interrogato sulla possibilità che Berlusconi avesse sbagliato tappa di un tour nell'Est europeo,magari il libro era destinato al premier Polacco...che sicuramente avrebbe apprezzato il dono ma di certo non lo avrebbe trovato ironico e paradossale quanto lui. Infine forse ha capito che sussiste un'inaspettata vicinanza morale e politica tra lui, Putin, e Berlusconi.


Se il nostro ex-premier ama definire i guidici tutti come "antropologicamente diversi" (sottintendendo inferiori) e pazzi o malati quelli che osano occuparsi delle faccende di una persona "innocente per definizione" (quando mai) come lui, Putin non spreca inutili parole ma agisce nello stesso senso...al Parlamento passa una legge che permette ad un medico, compiacente, di internare una persona così folle da opporsi alla corruzione in manicomio senza intervento della magistratura e senza possibilità di intervento e controllo di altre autorità. Mi riesce difficile, se non impossibile, pensare che queste cose accadano in Russia senza che lo Zar Putin ne sia il beneficiario principale.


Powered by Qumana


venerdì 26 maggio 2006

Lauree on line?

Quando sento parlare di lauree online mi vengono subito in mente i "laureifici" con sede alle Bahamas o Santo Domingo (o San Marino, magari) che emettono titoli di studio così poco credibili da chiedersi chi mai si rivolga a questi "istituti": visto che questi titoli non potranno mai essere vantati e riconosciuti come validi a tutti gli effetti, quindi perchè sforzarsi?


Poi mi capita di vedere una pubblicità online (che nel mio caso, sono sempre terribilmente adatte al mio profilo di utente internet) e di cambiare di colpo idea...solo perchè l'Università di Norwich ha creato un corso di laurea in storia militare... sembra proprio fatto per me, visto che mi interesso di storia militare probabilmente da quando ho imparato a leggere.


Anche solo per cuorisità mi informerò, soprattutto per sapere il costo dell'istruzione privata negli States. Essendo un titolo Master of Arts, a meno di eccezioni, è richiesta una laurea per accedervi quindi non fa per me...ed il punteggio richiesto al test di inglese sembra, giustamente, alto...


University of Norwich, Master of Arts in Military History


Powered by Qumana


martedì 16 maggio 2006

West Wing è finito

Tramite (no) need to argue apprendo che West Wing è definitivamente terminato.


Dopo 7 meravigliose stagioni si conclude l'avventura di Josiah Bartlet, un presidente che qualunque abitante di questo pianeta vorrebbe vedere seduto nell'Ufficio Ovale. Un personaggio complesso creato dal genio di Aaron Sorkin, potenzialmente reale in quanto non immune ad errori, compromessi ed utili bassezze proprie della politica.


Il Presidente (fittizio) Josiah Bartlet (una sola t finale) nella serie tv è un parente del (vero) politico Josiah Bartlett del New Hampshire, che fu tra i firmatari del più importante atto politico della Storia americana.
Per chi, come noi Davide e Silvia, ha cercato il nome di Josiah Bartlett nella Dichiarazione di Indipendenza esposta a Washington D.C., ed è passato (per coincidenza) per la cittadina di Bartlett nel New Hampshire dove c'è una scuola intitolata a Josiah Bartlett, West Wing era, evidentemente, la serie tv preferita.
Per gli stessi buoni motivi abbiamo guardato a lungo (molto di più io, Davide) la statua di Lincoln al Lincoln Memorial, sempre a Washington D.C., come il personaggio interpretato da James Stewart fa nell'indimenticabile "Mr. Smith goes to Washington" di Frank Capra.


PS: Nel film di Frank Capra il protagonistra usa l'atto dell'ostruzionismo (o filibuster in inglese, termine molto meno antipatico) e nello stesso modo Aaronn Sorkin lo rappresenta in un episodio delle prime serie di "West Wing".


Tags: , , , ,


Powered by Qumana


lunedì 8 maggio 2006

Amsterdam

Ho pubblicato su Flickr le foto della nostra vacanza ad Amsterdam durante la scorsa Pasqua. Trovate le foto qui.



Su TripAdvisor trovate le recensioni, tra cui la mia, dell'hotel di Amsterdam in cui siamo stati, ecco il link.


Tags: , , ,


Powered by Qumana


mercoledì 3 maggio 2006

Stephen Colbert

Non conoscevo questo commediante (o giornalista satirico) che ha un suo show "The Colbert Report" su Comedy Central, la stessa emittente che ospita anche Jon Stewart. Durante la recente cena dei corrispondenti dalla Casa Bianca trasmessa su C-SPAN, Stephen Colbert ha tenuto un intervento davanti al mondo della stampa e della politica americana, con Bush e consorte seduti a 2 metri di distanza.


Si è lanciato in una serie di battute, caustiche ma al tempo stesso eleganti e argute, che hanno ricordato tutte le malefatte di Bush, riuscendo a far ridere l'intera platea oltre lo stesso Bush, il quale di certo non aveva alternativa se non mostrarsi anch'esso divertito. In un paese democratico nessun politico, figuriamoci il Presidente, può permettersi di sottrarsi all'azione della stampa alzandosi come un bambino offeso che  non vuole più stare al gioco. Come diceva un grande: "è la stampa bellezza, e tu non puoi farci niente".


Ci ho messo circa un quarto d'ora per capire se questo video era un fake (finto) perchè, abituato a Berlusconi, non riuscivo a capire come un signor nessuno che ha solo un discreto seguito di pubblico potesse sbeffeggiare il Presidente di fronte alla nazione intera, ricordando New Orleans, lo scandalo CIA Gate, il fallimento della politica Irak (con i suoi morti). Certo, si può ritenere che riderci sopra possa sminuirne la gravità, trasformando una tragedia in barzelletta. Credo che ad un comico non spetti il compito di trovare soluzione, solo di puntare il dito, di ricordare i fatti e misfatti che rischiano di essere dimenticati. C'è chi, credo esagerando, lo ha paragonata a Edward Murrow, il giornalista che ha disarmato la crociata del senatore McCarthy.


UPDATE: Chissà come mai, C-Span ha fatto rimuovere i filmati da YouTube, che in pochi giorni sono stati scaricati più di 500.000 volte
RIMOSSO Su YouTube c'è l'intero suo intervento, diviso in tre parti. Da non perdere. RIMOSSO



Siti che si riferiscono a Stephen Colbert.



Tags: , , ,


Powered by Qumana


Cantinetta Venegazzù

Sabato scorso siamo stati a bere un bicchiere (anche due) alla Cantinetta Venegazzù, in Piazza Ancillotto a Treviso (dietro Piazza dei Signori). Ho bevuto un bicchiere di Nobile di Montepulciano e uno di Amarone e la Silvia uno di Ribolla Gialla. Ovviamente al ritorno ha guidato lei.


Si tratta di un bel locale, non propriamente piccolo considerando anche lo spazio all'esterno. L'atmosfera è molto accogliente e genuina, la clientela estremamente varia, si va dalle compagnie di ragazzi di indefinibile età (quelli che potrebbero essere ancora all'università terribilmente fuori corso come essere prossimi al pensionamento anticipato) ai signori di mezza età, mescolati armoniosamente come non capita di vedere spesso.


Da quel che ho visto si tratta di un locale "Fighetto free", apprentemente non frequentato dai rampolli della Treviso "che conta" che amano sfoggiare look finti vissuti (o quello che l'ultima moda stabilisce, sono ignorante in materia) ed interloquiscono piazzando un "cioè" ed una imprecazione ogni 3,5 parole. Comunque scommetterei che è frequentato dai rampolli meno appariscenti della Treviso "che conta" poichè a Treviso sembra contino proprio tutti.


Tags: ,


Powered by Qumana


venerdì 21 aprile 2006

Amazing photographs of rainbow

Un motivo in più (non che ne avessi bisogno) per dire che devo visitare la nazione del grande cielo, il Missouri. Veramente il titolo di "Big Sky State" appartiene al Montana, quindi includiamo anche questo nel prossimo viaggio negli States.
Queste foto sono semplicemente meravigliose...

read more | digg story

mercoledì 5 aprile 2006

The National Geographic Genographic Project: Trace your ancestory

Da moltissimi anni leggo National Geographic e seguo i suoi progetti. Un'istituzione che, tramite la rivista ed i canali tematici, è sempre riuscita a trasmettere ad intere generazioni la sete di conoscenza che muove le spedizioni e ricerche che finanzia, solleticando l'innata curiosità dell'uomo.
Una delle ricerche che in questi anni mi ha interessato è il progetto Genographic, un progetto che attraverso l'analisi di specifici marcatori (chissà se il termine è giusto) nel DNA permette di ricostruire il cammino delle grandi migrazioni compiute dall'uomo...
Si può partecipare attivamente a questo progetto inviando un campione del proprio DNA. Penso proprio di parteciparvi, sono molto curioso di conoscere il cammino compiuto dai miei antenati diverse migliaia di anni fa.

read more | digg story

PersonalDNA

Un'altra applicazione Web 2.0, questa volta per comporre il profilo della propria personalità. Il mio risultato è qui. Permette inoltre di sottoporre il profilo alla verifica di altre persone, per vedere se gli altri ti vedono come tu ti vedi.


Powered by Qumana


giovedì 30 marzo 2006

Per chi dice che "tanto destra e sinistra sono uguali"

I documenti, puri e semplici, sono sempre lo strumento di valutazione più neutro ed allo stesso tempo potente che ci sia. In questo sito sono raccolti tutti i video originali con le varie affermazioni che hanno caratterizzato questa legislatura. Che si voti per un'alternativa al governo Berlusconi o si mantenga la fiducia a questa compagine, resta il fatto che i video non mentono...


In video veritas.


Grazie al mio amico Gabry per il link.


Powered by Qumana


The Smoldering Ruins of Centralia

Mi capita spesso di citare il caso della città di Centralia, Pennsylvania, quale esempio di come la leggerezza con cui si gestisce il territorio possa portare danni irreparabili alle comunità, oltre che all'ambiente.

read more | digg story

mercoledì 29 marzo 2006

Cool! WWII German Enigma Machine on eBay

Stupenda, una macchina Enigma originale in vendita su EBay...se avessi una somma smodata di denaro con cui non so nemmeno cosa farci questo sarebbe sicuramente un buon acquisto.

read more | digg story

giovedì 23 marzo 2006

Celebrating 8 years of Duke Nukem Forever as 'vaporware'.

Duke Nukem Forever è l'emblema del vaporware, il software annunciato, pompato (hyped) e promesso, che non raggiunge mai l'uscita. Il mondo dell'informatica e dei giochi è anche, molto, questo.

read more | digg story

giovedì 16 marzo 2006

Dove sei (politicamente)?

Ho trovato questo interessante test del proprio orientamento politico. In base alle risposte a 25 temi importanti viene mappata la posizione politica, evidenziando la vicinanza o lontananza con le forze politiche che si presentano alle prossime elezioni politiche.



Il partito a cui sono più vicino è l'Italia dei Valori, è verissimo e quindi il test "c'azzeccato" per dirla come Di Pietro. Poi, tra i partiti più vicini, ci sono i DS, ok va bene, poi c'è il PARTITO DEI COMUNISTI ITALIANI....ma come? Dove ho sbagliato? Io non sono un comunista...se l'immigrazione USA (che ha la mie foto e le mie impronte) o il governo federale (che controlla le aziende che gestiscono questo blog, il browser ed il sistema operativo che uso e che probabilmente passerà al setaccio questo testo alla ricerca di schemi linguistici "pericolosi") scoprono di questo incidente non mi faranno più entrare! Confermo che non sono un comunista...veramente, non è che sto negando una realtà che mi si è rivelata, sarà stato un errore...

Sembra che sia un po' tanto liberale sulle libertà civili e anticlericale...bene, lo sapevo già, ma dirmi che per questo sono più vicino a Diliberto che a Rutelli no...beh veramente mi dico spesso che Rutelli è un golem sfuggito al controllo del proprio creatore ma Diliberto...e Cuba, no, non è possibile. Sarà perchè ho sempre adorato i personaggi di Don Camillo e Peppone, non sapendo mai quale preferire tra i due.

Il modo migliore per affrontare la questione è negare...quindi il pallino che vedete nel grafico con la sigla PdCI è il Partito della Comunità Inuit, c'è stato un disguido al ministero degli interni alla presentazione delle liste, un tizio l'ha confuso con l'ambasciata finlandese.

Elezioni 2006. Io sono qui. E tu dove sei?

venerdì 24 febbraio 2006

La casa nella prateria

Tempo addietro, cercando delle informazioni sui pachi nazionali americani, ho scoperto il sito www.realamerica.it dedicato a Idaho, Montana, South Dakota e Wyoming, una delle zone a più alta concentrazione di parchi nazionali.

Leggendo distrattamente le pagine del sito mi è capitato sotto gli occhi questo nome "Laura Ingalls Wilder", per qualche motivo era un nome che mi ricordava qualcosa....prima di leggere il resto dalla memoria avevo ripescato una vasta serie di ricordi...si tratta della scrittrice de "la casa nella prateria" che conosco per via della omonima serie tv. Non mi ricordo se mi piaceva od odiavo il personaggio, magari non sopportavo l'intera serie (e allora perchè la ricordo?). Sicuramente mi ricordo la scuola fatta di una sola stanza...

Cmq sia, insieme all'idea delle grandi praterie, dei paesaggi che so già stupendi di quella parte d'America, questi sono motivi più che sufficienti per iniziare a sognare un nuovo viaggio negli States. Ovviamente, questa sera, la lagnante supplica che sentirà Silvia appena torna a casa sarà: "Quando torniamo negli Stati Uniti?". Dopotutto ci siamo stati solo 3 volte assieme, io altre 3, chiunque capisce che non sono sufficienti per esserne soddisfatti ma sono abbastanza per esserne dipendenti.

Inoltre, uno dei blog più interessanti/divertenti che seguo ultimamente è http://www.bonjour-america.com, l'america raccontata da un francese attraverso dei video settimanali. L'autore è Cyrille de Lasteyrie, pronipote del marchese di Lafayette. Per chi non lo sapesse e non volesse seguire il link a Wikipedia, è stato un francese che, oltre ad avere inventato la bandiera francese, ha combattuto nella guerra di Indipendenza americana.
Nella puntata odierna, guarda caso, parla proprio della serie televisiva "la casa nella prateria".

lunedì 20 febbraio 2006

All'Oca Bianca

Ieri sera io e Silvia andati a cena a Treviso per festeggiare gli 11 anni finora passati insieme.

Per l’occasione abbiamo voluto provare la trattoria “all’Oca Bianca” uno dei molti ristoranti/trattorie che ci sono nel centro storico di Treviso. È un piccolo locale nei pressi di Piazza dei Signori, molto accogliente ed intimo, semplice ma in linea con l’atmosfera tipica di Treviso. Si sente che ha un bel po’ di storia alle spalle.

Abbiamo mangiato molto bene, mi ricorderò a lungo il fegato alla veneziana accompagnato da un bicchiere di passito.

Chissà come mai non l’abbiamo scoperto prima, noi che amiamo il cibo. Sicuramente ci torneremo.

lunedì 13 febbraio 2006

Flickr allo spettacolo di Beppe Grillo

Allo spettacolo di Beppe Grillo di ieri sera al Palaverde, tra le nuove tecnologie di condivisione contenuti di cui ha parlato, ha mostrato Flickr.
Il bello è che ha fatto una ricerca del tag Treviso e, come mi aspettavo, le prime pagine erano piene delle mie foto, visto che sono state introdotte per ultime...il mondo è proprio piccolo.

lunedì 6 febbraio 2006

Pianezze

Sabato mattina sono stato a Pianezze per fare delle foto all'alba, è stato faticoso e ci ritornerò...ora che so da che parte salire (cioè non dalla via con massima pendenza).

Ecco qui le foto. Prometto che in futuro riuscirò a selezionare meglio le foto...

venerdì 20 gennaio 2006

Foto di Asolo e Burano

Ho pubblicato su Flickr alcune (forse troppe) foto scattate ad Asolo e a Burano.

giovedì 19 gennaio 2006

Famiglia Spera

Ho trovato http://www.famigliaspera.it/ per caso. Il filmato intitolato "La Famiglia Spera in Una tv Imparziale" è geniale a partire dal titolo. Un ironico filmato sulla (assente) imparzialità dell'informazione televisiva con un finale amaro quanto malinconico, con la famiglia che mette in video una vecchia cassetta con la registrazione de "Il fatto" di Enzo Biagi per calmare il nonno, oppresso dall'onnipresenza di Mr. B nelle news.
Il filmato, promosso da DS e Ulivo, mi ricorda i video di MoveOn.org promossi durante la campagna elettorale USA...speriamo vada meglio questa volta.

martedì 17 gennaio 2006

Il senno di poi, by Guy Kawasaki

Guy Kawasaki è uno storico evangelista di Apple ed ha recentemente aperto un blog molto interessante.

In questo post presenta un discorso che ha spesso rivolto a platee di diplomati e laureati. Si tratta di 10 punti fondamentali che chiunque dovrebbe considerare nel corso della propria vita. Non è banale come potrebbe sembrare da come l'ho descritto.

lunedì 16 gennaio 2006

Finale della seconda stagione di West Wing

Su LefWing c'è il meraviglioso racconto della puntata finale della seconda stagione del nostro serial preferito "The West Wing".
Ora la meravigliosa Fox (ovviamente intendo quella su Sky in Italia e non quella embedded negli USA) sta per iniziare a ritrasmettere la terza serie...che certamente guarderò per l'ennesima volta.

domenica 15 gennaio 2006

Il nostro viaggio in New England su AmericaOnTheRoad.it

Dopo diversi mesi sono riuscito a completare il racconto delle nostre ultime vacanze negli USA ed è ora stato pubblicato sul sito AmericaOnTheRoad.it
Il racconto è particolarmente lungo, buona lettura...

giovedì 12 gennaio 2006

Chiusura dei vecchi blog

I miei vecchi blog verranno chiusi a breve (ricevono troppa SPAM) quindi, se qualcuno li leggeva (improbabile) o ne aveva sottoscritto i feed, questo è il nuovo ed unico blog su cui, di tanto in tanto, verrà scritto qualcosa.

Per chi usa un applicativo che consuma feed RSS, questo è il nuovo feed http://feeds.feedburner.com/IlNostroBlog

In ricordo dei vecchi blog, ecco l'immagine che compariva in testa alla pagina.




mercoledì 11 gennaio 2006

Il mio primo post

Questo è il mio primo post sul blog di famiglia!

martedì 10 gennaio 2006

Cornuda su Flickr

Durante una rara giornata di neve di rara bellezza ho scattato un bel po’ di foto del mio paese, Cornuda. Le trovate in questo set su Flickr.

L'ennesimo trasloco

Non ho mai cambiato casa in vita mia, al massimo mi sono spostato di un piano. La sedia in ufficio è alle stesse coordinate GPS della sedia dello studio di casa, solo ad un’elevazione diversa (2 piani in meno).
Eppure ho cambiato indirizzo del blog più e più volte…ho provato ad usare .Text blog, per gestirmi direttamente il blog su un mio server ma non ne vale la pena. Spero che questo sia l’ultimo blog o che almeno resista un po’ al cambiamento.